random image
Climbing
 

SASS DEL DURAN 2578 m

E' l'avancorpo principale roccioso, a forma di tozza piramide solcata da profondi canaloni, con cui termina verso sud est la catena della Moiazza e che domina a occidente il Passo Duràn. Diretta est - Via Bonetti.
Primi salitori: F. e P. Bonetti e P. Lazzarin il 27/8/1975.
Dislivello: 500 m. Tempo: 4-5 ore dall'attacco.
Difficoltà  III, IV, IV+ e un tratto di V. Salita di stampo classico assai varia (spigolo, camino, parete); roccia buona salvo un breve tratto. Utili chiodi, nuts e friends di varie misure. Per le facili rocce che delimitano a destra il canale orientale della Croda Spiza (vedi l'itinerario precedente), si sale all'inizio dello spigolo che segna la direttrice dell'itinerario (ore 1-1.15 ore dal passo).
Salita: si attacca 2 m a destra dello spigolo (mugo) e si sale per ca. 40 m (IV e IV+). Si continua dritti, appena a destra del filo dello spigolo della parete est per due tiri, fino a una cengia ai piedi di una fascia verticale (IV e III+). Si supera un corto risalto a sinistra, poi si piega a destra sino a raggiungere e passare una fessurina che porta sotto ad un tetto, da cui si esce ancora a sinistra (30 m; IV). Si procede per una sessantina di metri (II) sino alla base di due fessure parallele separate da un pilastro. Si sale lungo quella di sinistra e si tocca una terrazza sotto una fascia di roccia gialla (30 m; III e IV). Si traversa a sinistra su una stretta cengia e si arriva a una fessura diedro; la si percorre per 4 m, poi ancora a sinistra per superare una breve parete e infine obliquando a destra (roccia insicura) si giunge alla sosta su un terrazzino sovrastato da un tetto (40 m; IV e V). Lo si evita a destra e si sale per un diedro-canale obliquo di roccia rotta, che porta alla sommità  di un avancorpo a lato di una banconata detritica (40 m; IV e III). Tenendosi appena sotto la cresta, si prosegue facilmente per due lunghezze e si raggiunge una nicchia sotto ad una fessura-camino. Si prosegue su rocce facili (II) per una sessantina di metri e si arriva ad una fessura-diedro sulla destra del grande camino terminale. Si continua per circa 30 m e, traversando a sinistra, si entra nel camino (III, passaggi di IV). Lungo questo, superando massi incastrati, per una lunghezza (III+) raggiungendo infine la facile cresta finale che porta alla vetta. Discesa: si scende in direzione ovest su ampie lastronate fino al canalone, spesso innevato, che si abbassa verso nord est. Lo si segue finchè si apre in una conca detritica, oltre la quale si trova il sentiero per il bivacco Grisetti che, a destra, conduce al Passo Duran (1.30-2 ore).

 


Versione stampabile
Trekking
Climbing
Motorrad
MTB

PASSO DURAN ZOLDO ALTO (BL) tel. +39.0437.62360 | FAX +39.0437.62360
Rifugio San Sebastiano di Cordella Beniamino & C. Snc Passo Duran 32010 Zoldo Alto - P.IVA 00811600253 - hosting by RHX